Come scegliere un conto corrente

Il conto corrente bancario permette all’utente di usufruire di tutta una serie di servizi e facilitazioni offerte dalla banca e depositare denaro. Essere titolari di un conto corrente bancario offre molti vantaggi come accreditare lo stipendio o la pensione, incassare e ricevere denaro, automatizzare pagamenti ricorrenti come le bollette di casa, richiedere carte di pagamento, a debito o a credito e disporre pagamenti tramite assegni.
Tutti gli istituti bancari permettono l’apertura di un conto bancario, è importante valutare molti parametri per una scelta che più s’addice effettuare ai proprio bisogno.

Come scegliere un conto corrente bancario

Nel momento in cui si ha un’esigenza di aprire un conto è bene valutare le moltissime offerte che ci vengono presentate, online o tramite gli istituti. Bisogna innanzitutto effettuare un’analisi dei propri bisogni e della propria spesa, se abbiamo la necessità di effettuare depositi a lungo termine e investimenti.
La domanda che molti si fanno su come scegliere un conto corrente è in base al costo del servizio proposto ma il punto focale su cui concentrarsi è il proprio profilo. Una famiglia di quattro persone avrà necessità diverse di un single, un imprenditore o libero professionista avranno necessiterà diverse da un dipendente o pensionato. Identificare il proprio profilo è il punto fondamentale per effettuare una scelta consona e appropriata poiché da questo dipendono vari fattori come il numero di prelievi presso gli ATM bancomat in Italia e all’estero, il numero di bonifici da eseguire online o in istituto.

Scegliere un conto corrente, le varie tipologie

Sono molte le tipologie di conti correnti proposti dagli istituti di credito: esistono le tipologie di conti a zero spese, ideali per chi deve eseguire poche operazioni che non hanno costi fissi ma anche costi variabili in base ai bisogni del momento. i conti tradizionali al contrario hanno un costo fisso, sono più costosi poiché prevedono facilitazioni interbancarie, o un servizio dedicato alla persona allo sportello. In generale per scegliere un conto corrente che più s’addice alle caratteristiche della persona è anche bene tenere presente l’età del futuro correntista, tra le molteplici scelte a disposizione troviamo i conti dedicati ai minori, per chi entra nel mondo del lavoro prima dei 25 anni e poi i conti dedicati ai pensionati. Queste suddivisione temporale consente una prima cernita sul vostro profilo e quindi a quale conto dovrete rivolgervi per trovare quello che fa per voi.
Se avrete ancora dubbi su quale sia il vostro profilo esistono molti comparatori online che gratuitamente, richiedendovi pochi dati, analizzeranno un database consigliandovi il conto corrente più consono alle vostre esigenze.