I metodi di conservazione migliori per i succhi realizzati con l’estrattore.

Gli estrattori stanno diventando sempre più popolari, specialmente tra tutti coloro che vogliono avere uno stile di vita, e quindi un’alimentazione, più sana e salutare. Inoltre si tratta di strumenti che sono davvero semplici da utilizzare e che vi permettono di preparare dei succhi e degli estratti non solo buoni al gusto ma sopratutto ricchi di vitamine e sali minerali.

Se volete avere maggiori informazioni sui vari modelli di estrattore disponibili in commercio e sugli estratti che potrete preparare, vi invito a consultare la guida che trovate sul sito Guida Estrattori sezione domande frequenti.

Come già anticipato, gli estrattori sono degli strumenti davvero comodi da tenere in casa, in quanto vi permettono di evitare di acquistare succhi preconfezionati che sono pieni di zuccheri, conservanti ed elementi che fanno poco bene al nostro fisico.

Con un estrattore potrete preparare tantissimi tipi di succhi e di estratti diversi che potrete bere sia a colazione che a merenda, o addirittura sfruttare nelle diete ipocaloriche. Ma una volta preparati, come vanno conservati questi estratti?

Partiamo dallo specificare che, essendo dei succhi preparati in casa e quindi senza conservanti di vario genere, questi succhi non possono essere conservati per tempi molto lunghi. Si tratta infatti di un alimento fresco che va consumato entro pochi giorni dalla preparazione. Di solito questi succhi possono essere conservati per un massimo di 10 ore, 24 ore se avete usato un estrattore a freddo.

Per rallentare il processo di ossidazione di questi estratti, potete applicare dei piccoli trucchetti. 

Uno di questi è utilizzare del succo di limone. Spremendo del succo di limone all’interno del vostro estratto, andrete a rallentare il processo di ossidazione grazie alla presenza dell’acido ascorbico contenuto nel limone. Oppure potreste sciogliere all’interno del succo un cucchiaino di vitamina C, che ha lo stesso effetto.

Altro trucchetto potrebbe essere quello di evitare il contatto con l’aria. Per esempio, utilizzando delle apposite caraffe, potreste addirittura conservare i succhi per 48 ore. O ancora, mettendo sottovuoto i succhi riuscirete a conservarli molto più a lungo. 

Diciamo che è sempre consigliabile consumare questi estratti in poco tempo, ma se proprio avete necessità di conservarli potete applicare questi consigli!