La capacità di un bollitore elettrico

La capacità di un bollitore elettrico è una delle caratteristiche più importanti da valutare durante la fase di scelta del proprio nuovo bollitore elettrico, infatti da questa dipenderà l’uso che sarà possibile fare del proprio bollitore. Infatti, la scelta della capacità (e quindi delle dimensioni) del vostro nuovo bollitore dipendono da quanta acqua sarà possibile inserire all’interno del bollitore elettrico di volta in volta e quindi dalle esigenze che avrete. La capacità di un bollitore elettrico viene solitamente espressa in litri.

Mediamente, un bollitore elettrico adatto per essere utilizzato in casa, da una famiglia media che ne fa un uso diversificato, ovvero per scaldare l’acqua non solo per preparare the, infusi e tisane, ma anche per utilizzare l’acqua per cucinare, pulire od altri utilizzi, ha una capacità che va dai 1,2 L a 2 L o poco più. Ovviamente, non è sempre necessario riempire completamente il bollitore elettrico per farlo funzionare: vi è un livello minimo, solitamente posizionato tra 0.5 L e 0.6 L, che rappresenta la quantità minima di acqua che è possibile introdurre all’interno del bollitore elettrico per poter procedere al funzionamento in modo sicuro. Ad una minore quantità di acqua introdotta all’interno del bollitore corrisponderà anche un tempo minore necessario per portare questa quantità di acqua alla temperatura di ebollizione o, in caso il proprio bollitore elettrico lo permetta, ad un’altra temperatura selezionata per quel determinato funzionamento.

Esistono diversi tipi di bollitori elettrici con caratteristiche e capacità diverse da quella definita come “media”. Bollitori elettrici con capacità minori, generalmente intorno a 0.5 L come capacità massima, sono adatti ad un utilizzo minimo, a persone che vivono da sole, o per preparare l’occasionale tazza di the. Inoltre, sono i modelli di bollitori elettrici adatti ad essere facilmente trasportati, ad esempio per essere portati con sé durante un viaggio, in campeggio. Alcuni dispongono persino di un adattatore per essere utilizzati all’interno della propria auto, rendendoli adatti a coloro che per lavoro o per qualunque motivo, si ritrovano a passare molto tempo in auto, specialmente durante la stagione fredda.

Bollitori più grandi invece possono superare ampiamente i 2 L, e sono adatti per chi ha necessità di scaldare moltissima acqua. Tutti i modelli qui citati vengono analizzati più in dettaglio sul sito Bollitorielettrici.it