Scopa elettrica portatile: cos’è e a chi è adatta?

La scopa elettrica è uno degli elettrodomestici posseduto praticamente da tutti; si tratta infatti di uno degli strumenti più popolari, acquistati e utilizzati da tutti coloro che cercano un metodo di pulizia dei pavimenti che sia semplice ma efficace. Sin da quando le prime scope elettriche sono state lanciare sul mercato, hanno creato una vera e propria rivoluzione nel modo in cui ci approcciamo alla pulizia delle nostre case, e in un certo senso l’hanno resa di gran lunga migliore rispetto ai tempi in cui utilizzavamo esclusivamente la scopa manuale. In commercio ormai si possono trovare scope elettriche di ogni genere e che si adattano senza problemi a qualsiasi esigenza. Se per esempio siete alla ricerca di un modello di scopa elettrica che sia semplice da usare e che sopratutto non vi faccia stancare, allora la scelta dovrebbe ricadere sui modelli portatili, caratterizzati da leggerezza e facilità di utilizzo. Vediamo però come funzionano questi modelli e quali sono le loro qualità. Le scope elettriche portatili hanno di solito una batteria e funzionano quindi senza filo ricaricandole dopo ogni utilizzo. Prima di procedere all’acquisto però è sempre opportuno valutare le caratteristiche della nostra casa e le nostre abitudini, in modo da capire se questi modelli sono adatti o meno. Quello che ci piace di questi modelli è che si tratta di scope leggere e portatili e che funzionano senza bisogno di essere collegate alla presa elettrica. Essendo senza fili, sono particolarmente leggere e comode da usare. Un aspetto da valutare è l’autonomia della batteria, che di solito varia dai 20 ai 60 minuti. Valutare questo elemento ci permette di capire se è un modello adatto alla nostra casa. Per farlo dobbiamo considerare anche l’ampiezza della superficie del nostro pavimento e vedere se si adatta all’autonomia della scopa. In effetti sono due gli aspetti tecnici da valutare, il primo è l’autonomia della batteria che abbiamo già esaminato, il secondo è invece relativo alla potenza di aspirazione che è di solito leggermente minore rispetto ai modelli classici.